MILANO ASSICURAZIONI

Minimo rotondo per il titolo e volumi in aumento sulla candela di oggi che prova ad uscire da area 0.95. Possibilità di allungo verso obiettivo 1.05 nel breve termine e in seguito 1.20. Stop loss ferreo perm violazione al ribasso di 0.925.

Leggi tutto

Indice S&P 500

Testa e spalla rialzista quasi perfetto sull’indice S&P 500 come evidenziato nel grafico. Estremi in basso che fungono da supporti al livello 1295 e le resistenze in area 1340.  Se il testa e spalla venisse confermato l’obiettivo sarebbe nuovamente la resistenza in area 1340 e la successiva rottura della stessa. Situazione negativa per una rottura ribassista di area 1290.

Leggi tutto

Seminario di Gestione del rischio finanziario Università di Macerata

La locandina del Seminario che terremmo alla Facoltà di Economia Bancaria di Macerata. L’utilizzo degli strumenti derivati per la gestione del rischio finanziario in ambito corporate Giovedi 7 Aprile 2011    Ore 11.00 Seminario Risk Management Massimo Raparo

Leggi tutto

Indice Ftse Mib. Operatività di breve.

Indice che continua a trattare in un’area molto stretta di prezzi. In corso la formazione di un triangolo che potrebbe essere preso da riferimento per impostare un’operatività di breve termine. L’uscita dal triangolo evidenziato nel grafico a 5 giorni dell’indice con estremi 21980/22030 potrebbe condurre all’apertura di posizioni short per uscita dal basso (sotto 21980) o long con uscita in alto (sopra 22030). Stop loss immediato per negazione del segnale e rientro nell’area di congestione.

Leggi tutto

EXOR

Titolo che arriva con volumi molto elevati e gap down in apertura nei pressi del primo supporto importante in area 20.00. Movimento di oggi che arriva dopo una doppia black candle successiva. Possibile l’apertura di posizioni long su questi livelli con stop loss in caso di mancata tenuta di area 20.00. Primo target al rialzo sui 22.00 in caso di reazione sul supporto odierno.

Leggi tutto

Indice Ftse Mib

Indice che rimane ancora nell’ area di trading range tra 21700 e 22700. Mercato che in giornata, dopo uan doppia apertura in gap down sembra puntare versa la parte bassa del range, quota 21700/21500. Questo livello appare un primo supporto valido dover poter impostare operatività di breve e medio termine. Sotto i 21700/21500 stop loss e target veloce sui 21000.

Leggi tutto

Movimento sui tassi Euro

La parole di Trichet di ieri hanno provocato un effetto immediato sulla curva dei tassi euro con uno spostamento medio al rialzo di circa 0.15%. La curva blu è la nuova curva dopo le parole di Trichet mentre la rossa è la curva quotata dal mercato il giorno precedente.

Leggi tutto

BANCA MPS

Titolo che esce con forza dal minimo relativo in area 0.95 rompendo i massimi delle ultime tre sedute. Volumi elevati e potenziale obiettivo in area 1.04 in caso di proseguimento. Stop loss per un eventuale ritorno in area 0.96 da dove è partito il movimento odierno.

Leggi tutto

SAIPEM

Hammer ancora sporco per il titolo che sembra voler abbandonare i minimi della mattina in area 34.00. Volumi molto elevati che confermano un interesse del mercato. Possibilità di chiusura nel breve termine del gap in area 36.00 dove sarebbe il primo obiettivo. Stop loss ferreo in caso di rottura al ribasso di area 34.00.

Leggi tutto

Gli effetti negativi del Pil sulla previdenza pubblica.

Tutti coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 31.12.1995 o che a quella data aveva meno di 18 anni di contribuzione, riceveranno un assegno previdenziale al momento del pensionamento sulla base dei contributi versati durante la vita lavorativa rivalutati ad un certo tasso (sistema contributivo). Come viene calcolata la rivalutazione? Ogni anno il montante raggiunto ( i contributi versati l’anno precedente rivalutati più i contributi versati nell’anno in questione ) si rivaluta per una percentuale pari alla variazione media del Pil Italiano. Quindi in base all’andamento dell’economia italiana, misurato dalla media del Pil nei 5 anni precedenti l’anno di calcolo, otterremo una rivalutazione. Considerando la staticità dell’economia Italiana e la Sua fisiologica bassa crescita, ci si può domandare quanto influirà sul calcolo della pensione il crollo dell’economia tricolore del 2009 ( – 5,1% )? Da quindici anni la media quinquennale del Pil oscilla tra l’1% e il 2%. Facciamo una proiezione. Se il Pil sarà in media all’1% dal 2010 al 2013, la media quinquennale sarà pari a -0,2% considerando il -5.1% del 2009. Il montante dei contributi versati non solo non si adeguerà all’inflazione, ma addirittura diminuirà in valore monetario. Per fare in modo che la rivalutazione torni ad

Leggi tutto
Close