Un mutuo a 20 anni al 2% fisso senza modificare lo spread.

Un mutuo a 20 anni al 2%. E’ quello che incredibilmente permette il mercato adesso. Per la prima volta i tassi a lungo termine in area Euro scendono sotto il 2% su tutte le scadenze, da 0 a 60 anni. Questo permette ad aziende e privati che hanno un debito a tasso variabile, la possibilità di assicurarsi un tasso del 2% fisso su qualsiasi scadenza senza modificare lo spread. Per una valutazione della fattibilità dell’operazione è sufficiente che ci comunichiate i seguenti dati anche per email: Debito residuoDurata.Tasso di riferimento del costo attuale del debito (Euribor 3/6 mesi + spread).

Leggi tutto

Future Spmib

Pressione sui 13100 punti. Sopra questa quota spazio veloce a chiusra del gap a 13400.  

Leggi tutto

BUND FUTURE. TESTA E SPALLA RIBASSISTA.

In formazione un gigantesco testa e spalla ribassista sul bund. Estremi 14375 14300. Target 14225.

Leggi tutto

Dax Future a 6250 si compra.

Dax Future a 6250 si compra. Mancano 50 punti. Stop loss di 50/70 pt.  

Leggi tutto

BTP FUTURES

Continua la pressione sui Titoli di Stato Italiani. Nel grafico mostriamo il Future sul BTP che si trova ad affrontare il supporto in area 100.00. Sotto questa quota spazio fino ai 97.50. Sotto 100 comunque rendimenti del decennale italiano che diverrebbero critici. Attenzione.  

Leggi tutto

Come scegliere tra Fondi Negoziali e Piani Pensionistici Individuali.

Con questo articolo intendiamo far conoscere alcuni elementi fondamentali e poco pubblicizzati che caratterizzano tutti gli strumenti della previdenza integrativa.   Nel mercato degli strumenti previdenziali esistono tre tipologie di forme pensionistiche complementari: i fondi pensione negoziali, i fondi pensione aperti e i piani individuali pensionistici.   I fondi pensione negoziali, o fondi pensione ad adesione collettiva, sono istituiti dai rappresentanti dei lavoratori e dei datori di lavoro nell’ambito della contrattazione nazionale e settoriale. I potenziali aderenti a tali fondi appartengono infatti a categorie lavorative ben definite del settore privato (il settore pubblico presenta un solo fondo attivo per il settore scolastico e due in via di definizione per quello sanitario e per i dipendenti degli enti locali) o ai lavoratori di una specifica azienda. Esistono poi anche forme di adesione collettiva su base regionale o geografica. Finanziariamente questi fondi presentano costi di gestione molto contenuti, i più bassi del mercato, e la loro gestione è affidata ad operatori qualificati come Società di gestione del risparmio (S.g.r.), Banche e Assicurazioni.   I fondi pensione aperti sono istituiti da Banche, Assicurazioni, Società di gestione del risparmio (S.g.r.) e Società di intermediazione mobiliare (S.i.m.). Gli aderenti non appartengono a particolari categorie lavorative, aziendali

Leggi tutto

DAX FUTURE

Quello che preoccupa è il buco di volumi e di prezzo sui 6250. Prima comunque ci sono i 6500  

Leggi tutto

Testa e spalla rialzista. Ftse Mib Future

Testa e spalla rialzista in formazione sul Future Ftse Mib. Obiettivo primo la rottura a 14500 Stop Loss 13980.

Leggi tutto

Tassi zero e opportunità per la riduzione del costo del debito.

Mai nella storia dell’Euro i tassi di interesse a breve, medio e lungo termine sono stati così bassi. Oggi l’Euribor ad in mese è a 0.40%, il 6 mesi a 1.02%. Il tasso a 10 anni (mid swap) a 2.26%. Questo fenomeno purtroppo non favorisce i nuovi prenditori di fondi in Italia (si in Germania) a causa dell’aumento dello spread che produce un costo netto del debito (tasso + spread) ben superiore rispetto a qualche anno fa. Trae invece beneficio chi detiene debito contratto qualche anno fa (mutui, leasing ma non aperture di credito) con condizioni non modificabili.In questo caso l’abbassamento drastico del tasso di riferimento incide positivamente sulla spesa per interessi. Le ragioni di questo movimento anomalo della curva dei tassi sono diverse e complesse. La principale è data dall’azione della BCE che sta finanziando da mesi le banche europee a tassi zero per impedire il blocco dell’interbancario. La ragione è quindi artificiosa e volontaria ed impedisce il crollo della fiducia tra istituti di credito, fenomeno che farebbe schizzare il tasso interbancario a livelli record, fenomeno successo a fine 2008. L’Euribor superò il 5%. L’Euribor non è infatti altro che il tasso di mercato che si forma giornalmente sul mercato

Leggi tutto

Dove si fermerà il nostro indice ?

Guardando il grafico del future sul nostro indice azionario si può vedere un open gap che si chiuderebbe a 14050. Potrebbe essere un livello di acquisto con stop strettissimo (50 punti/80 punti). Allego grafico.

Leggi tutto
Close