STM

Titolo che testa quasi perfettamente il primo supporto statico importante in area 7.00 euro. Hammer in formazione e potenziale figura di inversione se confermata con una chiusura sopra area 7.15. Tecnicamente possibile il tentativo di acquisto sui valori odierni con stop in caso di rottura al ribasso di area 7.00.

Leggi tutto

FIAT

Test della prima resistenza importante per Fiat corrispondente al massimo di periodo in area 7.5. Possibile formazione di un testa spalla ribassista con target primo in area 7.00 e in cso di rottura di questo livello sui 6.50. Negazione del pattern ribassista solo su rottura con volumi dei 7.5.

Leggi tutto

Tassi di interesse e prodotti bancari. Un riferimento per il risparmiatore.

In questo articolo parleremo di come utilizzare la curva dei tassi per una prima valutazione di prodotti e strumenti finanzari come pronti contro termine, certificati di deposito, mutui ecc. La curva è ottenuta dai rendimenti impliciti di Bond governativi con merito di credito tripla A. La curva, con la scadenza sull’asse orizzontale (ascisse)  e il rendimento sull’asse verticale (ordinate), è il punto di riferimento per il mercato e per gli operatori di ogni operazione di investimento e finanziamento. I rendimenti della curva possono essere efficacemente utilizzati per confrontare le proposte della Vostra banca in particolare, sui rendimenti attesi di obbligazioni, ma anche per altre tipologie di strumenti. Se il rendimento atteso che viene promesso è superiore al tasso desumibile dalla curva dei tassi per quella scadenza, allora il prodotto contiene un rischio implicito che può derivare da alcuni fattori, come ad esempio l’emittente (più o meno solvibile), le clausole di subordinazione ed altri fattori tecnici. Questo non vuol dire che il prodotto sia dannoso o rischioso ma che contiene alcuni fattori tecnici che ne aumentano la rischiosità rispetto ai tassi di mercato. Quindi, se confrontando i rendimenti del prodotto che si vuole comprare con quelli della curva dei tassi, si evidenziano

Leggi tutto

Dal 2013 in Inghilterra l’attività di consulenza finanziaria sarà solo a parcella.

Un grande svolta nella consulenza finanziaria. Il governo Inglese ha stabilito che dal 2013 la consulenza finanziaria potrà avvenire solo con retribuzione diretta del cliente al consulente. Questo significa che le banche e gli altri intermediari finanziari non potranno più retrocedere le commissioni ai promotori e consulenti finanziari. Sostanzialmente la decisione dovrebbe garantire che il consulente non “venda” il prodotto dove guadagna di più, ma dato che deve esplicitare la sua parcella al cliente, probabilmente sceglierà il prodotto più efficiente ed efficace per il caso specifico. Alleghiamo l’articolo del Sole 24 Ore di Sabato 7 Maggio 2011.

Leggi tutto

Indice Ftse Mib

Test del primo supporto statico in area 21600. Target 22500. Stop loss 21500.

Leggi tutto

STM

Titolo che continua a muoversi in una strettissima area di trading range 7.80/8.10 sovraperformando l’indice di riferimento nelle ultime sedute. Qeusta base potrebbe costituire lo spunto per un rally rialzista al superamento di area 8.10 con obiettivo veloce in area 8.50. Stop loss discretamente economico in caso di violazione dei minimi odierni in area 7.80.

Leggi tutto

Indice Ftse Mib

Prosegue il pull back dell’indice azionario italiano che continua a sottoperformare rispetto gli analogi benchmark europei ed americani. Prezzi che rientrano nell’ampia area di trading range delimitata dagli estremi 22500 / 21000. In caso di conferma del pull back un supporto valido per tornare compratori potrebbe essere rappresentato da area 21700/21750 dove passa il primo supporto statico di medio termine. In questo caso possibilità di vedere i prezzi nuovamente sopra area 22500. Sotto area 21700 spazio sino ai 21500. Operatività per il momento flat con acquisti solo in area 21700/21750 e stop loss ferreo in caso di violazione al ribasso.

Leggi tutto

Mutuo a tasso fisso o variabile?

Quando si vuole accendere un mutuo la prima domanda è: tasso fisso e il tasso variabile? La scelta è ancora più difficile guardando il ventaglio di offerte delle Banche, sempre più impegnate a creare formule di  finanziamento complesse e diverse dai tradizionali “fisso o variabile”. Qualche esempio: mutuo con cap (variabile con un tetto massimo), mutuo modulare (mutuo con la facoltà ogni 2/3/5 anni di passare dal variabile al fisso e viceversa), mutuo a rata costante (tasso variabile, rata fissa, durata variabile), ecc. ecc. Un altro elemento che può influenzare la scelta del tasso è l’aspettativa riguardo il futuro andamento dei tassi (impossibile da prevedere): recessione o stagnazione economica (tassi di interesse bassi), ripresa o espansione economica (tassi di interesse alti), inflazione in aumento (aspettative dei tassi di interesse positive),inflazione stabile o in diminuzione (aspettative dei tassi di interesse neutre o negative). Oggi la situazione economica in Europa è in leggera ripresa, ma il dato più preoccupante per la dinamica dei tassi è la crescita dell’inflazione, influenzata più da fattori esogeni, come l’apprezzamento del costo energetico e alimentare, che da elementi endogeni, la crescita della domanda interna. Facciamo un esempio numerico prendendo il caso di un mutuo prima casa, valore dell’immobile

Leggi tutto

TENARIS

Potenziale testa e spalla rialzista per il titolo che si appoggia per ora sul supporto in area 16.50 senza fornire per ora nessun segnale rialzista. Tecnicamente possibilità di allungo verso area 17.80, prima resistenza statica e su rottura della stessa obiettivo sui massimi in area 19.00. Segnale negato e stop loss in caso di rottura ribassista dei 16.50.

Leggi tutto
Close