Aggiornamento mercati - Shock Covid 19

Lo shock Covid 19 si è abbattuto violentemente su tutte le asset class, alzando a livelli Lehman il premio al rischio, il premio che gli investitori richiedono per investire denaro. Ad oggi il premio è talmente alto che azioni come ENI garantiscono un rendimento del 10% annuo solo come dividendo.


Un periodo così prolungato di espansione monetaria ha creato chiaramente una fragilità eccezionale nei mercati che in 5 giorni, sono tornati al livello dei primi mesi del 2018.


La volatiltà resta altissima (quasi 50) , questo significa che dovremmo aspettarci movimenti da -5 +5 quasi giornalmente.


Fino a quando? Fino a quando il processo di price discovery (formazione dei prezzi) ricomincierà a funzionare.


Era possibile prevedere questo ? No.

Nessuno poteva prevedere ex ante il movimento, il comportamento e la magnitudo. Considerate che Fondi flessibili, con gestori super professionisti pagati milioni di dollari non sono riusciti a contenere i danni. La famiglia H2O ha perso decine e decine di punti.

Questo perchè il mercato non è prevedibile. Ex post, guardando i prezzi di oggi siamo capaci di vedere l'estensione ma non ieri. Potremmo fare una scommessa ragionando sul domani. Cosa faranno domani i mercati, nei prossimi 15 giorni? Nessuno lo sa e nessuno può saperlo perchè nessuno sa prevedere il futuro.


Anche se qualcuno avesse avuto la fortuna (50% di possibilità) di aver smontato i portafogli a metà febbraio oggi avrebbe liquidità. Cosa farebbe ? La investirebbe o rimarrebbe liquido?

Se si guarda il processo di investimento come una scommessa ogni giorno, ogni mese, avremmo motivazioni per comprare o vendere ma il processo di investimento non è questo.


Il processo di investimento corretto è quello di tarare il rischio di portafoglio con strumenti efficienti e orizzonte temporale adeguato e tarare le asset class periodicamente per evitare che porzioni di rischio si concentrino.


Solo questo processo conduce all'efficienza allocativa di lungo termine. L'ingresso e l'uscita del mercato distruggono i rendimenti di lungo perchè è sufficiente perdere i migliori 10 rialzi in 20 anni per dimezzare i rendimenti annui.


l grafico del mercato azionario americano ci dice esattamente questo. Se avessi investito anno scorso starei perdendo, se avessi investito 6 anni fa avrei comunque ancora quasi il doppio del capitale investito con un rendimento medio annuo di oltre 8% annuo.




Cosa fare oggi? Ribilanciare i portafogli.


Ai prossimi giorni, Grazie



61 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Come incide un evento bellico sul valore del patrimonio finanziario? Dipende dalla composizione del portafoglio. Un evento bellico, come qualsiasi altro shock (evento non atteso), non fa altro che aum